Siamo vicinissimi ad un periodo di transizione fra due epoche, che molti vivranno come un diluvio universale, mentre alcuni, speriamo molti, vivranno come una benedizione.

Attraverso il progetto La Soluzione vogliamo dare l’opportunità ad alcuni, speriamo molti, di rientrare fra i “benedetti” di cui soprasenza chiedere niente in cambio.

Mi chiamo Gabriele Cripezzi, sono il fondatore del progetto La Soluzione e sono un ex dipendente dell’élite governativa e imprenditoriale. Sono tornato in Italia, dopo quasi vent’anni, per informare gli italiani su quello che sta per accadere e per aiutarli a salvarsi da una brutta fine che si chiama perdita di tutti i diritti e schiavitù eterna, la fine a cui sono destinate miliardi di persone in tutto il mondo, secondo il Piano per il Nuovo Ordine Mondiale e dell’Agenda 21.

Quello che sta succedendo nel mondo, con la scusa del Coronavirus, una semplice influenza stagionale spacciata per peste bubbonica, è parte di un piano che punta a togliere alla massa il diritto di muoversi liberamente, di interagire e scambiare. La vita è una questione di scambi. Tutto quello che facciamo da quando ci alziamo a quando andiamo a letto è scambiare, con l’obiettivo di procurarci le cose che ci servono per star bene. Se ci impediscono di muoverci e di scambiare, la vita non ha più un senso.

Siamo arrivati al punto in cui la vita di miliardi di persone in tutto il mondo, non ha più senso, consumiamo molto di più di quello che produciamo e questo significa che siamo diventati un danno al mondo, alla Terra. Siamo eccessivi consumatori e pessimi produttori, ci considerano zavorra al progresso dell’umanità e, per questo, ci vogliono eliminare.

Fra poco le intelligenze artificiali sostituiranno gli uomini in ruoli all’interno di organizzazioni sia pubbliche che private, cioè amministrazione pubblica, governo, istituzioni e aziende, e l’uomo non servirà più a nulla. La risorsa umana sta per diventare obsoleta. Non gli serviamo più e vogliono sbarazzarsi di noi. Questa è la triste realtà, e chi non riuscirà ad accettarla per com’è, non avrà scampo.

Siamo nella fossa, interamente, e stanno per ricoprirla. Le masse sono spacciate, ma alcuni possono salvarsi. Sono quelli che riescono ad affrontare la realtà e sanno organizzarsi per chiamarsi fuori dalla massa, sfruttando il Sistema attuale, per arricchirsi al livello dell’élite benestante, il 10% della popolazione mondiale, quelli che saranno autorizzati a vivere in completa libertà e a portare avanti l’umanità, nel mondo che verrà, il mondo voluto dai padroni del mondo, quelli che hanno il potere di decidere per tutto e per tutti sulla Terra, gli eredi del piano massonico per la costruzione di un mondo migliore.

Il mondo per come lo conosciamo noi sta per finire, uno nuovo sta per cominciare. Nel nuovo mondo, cose come libertà, prosperità e felicità saranno un lusso per pochissimi, per quelli che rimarranno dopo la derattizzazione della Terra, una fase di reset dell’umanità che durerà per tutto il prossimo secolo.

La religione è utile per governare i “rozzi popoli”, ma gli uomini superiori seguono la ragione ed a loro spetta il governo dei popoli. – Giordano Bruno

Il sogno di un mondo migliore sta per diventare realtà, ma non per tutti, anzi per pochi, per quelli che riusciranno a vivere secondo una filosofia di vita basata su concetti di reciprocità, la filosofia degli uomini superiori, una filosofia basata sulle verità che permettono all’uomo di vivere alla massima espressione, verità che sono state nascoste alle masse, per secoli.

Vivere alla massima espressione significa saper sfruttare al massimo le proprie potenzialità per dare i meglio di noi nel mondo, così da ottenere il meglio in cambio dalla vita. Il concetto di reciprocità è quello che vuole che gli uomini siano in grado di procurarsi benessere e creino le condizioni affinché anche altri possano fare lo stesso.

Questo è il mondo che tutti vorrebbero, un mondo in cui gli uomini potranno vivere in perfetto equilibrio con la natura, e questo è il mondo a cui i tuoi figli e i figli dei tuoi figli potranno appartenere, se tu riuscirai ad entrare oggi nel 10% dell’élite benestante, nel mondo degli uomini che prosperano, uscendo dal mondo delle masse, dei topi, prima che chiudano i cancelli, cioè prima che il Sistema cambi.

Vuoi salvarti? Vuoi tornare a vivere come un uomo vero? Vuoi tornare a prosperare? Vuoi che anche i tuoi figli possano fare lo stesso, da grandi? Allora, devi capire che sei stato ingannato su tutto quello che riguarda la vita, a 360 gradi, cioè hai accettato come verità delle menzogne su tutto quello che ti serviva per procurarti benessere. Non sei più un uomo, perché non sei più capace di prosperare. Come un topo, vivi per accaparrarti il minimo indispensabile per sopravvivere. Si, mi hai capito bene… non vivi, sopravvivi. Se non sei parte dell’élite milionaria che fa soldi anche mentre dorme, non sei un uomo, sei un topo e ti azzuffi con i tuoi simili per le briciole di un banchetto ricchissimo, che i tuoi padroni ti lasciano per continuare a spaccarti la schiena per far stare sempre meglio loro.

Sei un tartassato… attraverso le tasse ti derubano dei due terzi di quello che produci, i tuoi figli li educano loro, per farli diventare schiavi come te. Mentre tu ti dai da fare per provvedere alla crescita del loro corpo e per dare loro un tetto sotto il quale dormire, lo Stato, il tuo nemico numero uno, uno Stato che tu non consoci nemmeno, ciba le loro menti, con le stesse menzogne che hai creduto tu per tutta la vita, per fargli diventare pecore, per farli diventare schiavi ubbidienti e non rivoltosi, come te. No, non è vero… questo è quello che è successo a te come figlio, non è quello che succede ai tuoi figli. I tuoi figli fanno parte della massa in eccedenza, che non vogliono più, nemmeno come schiavi, quindi… non c’è bisogno che te lo dico io. Giusto?

Sei preoccupato per il distanziamento sociale nelle scuole e per i tamponi? Ti stai preoccupando per niente, cioè per un problema molto più piccolo di quello vero, che non consoci, che si chiama eliminazione della masse. Non posso dirti quello che stanno per fare, nei dettagli, ma posso dirti che se non ti muoverai per risolvere il problema, li potrai salutare.

Devi uscire da far parte dei topi destinati all’eliminazione e puoi riuscirci solo se riuscirai a entrare a far parte dell’élite milionaria. Se non hai aziende di un certo tipo o importanti capitali da investire in imprese, la tua unica speranza è questo progetto, che si basa sull’unione delle forze, l’unione degli uomini veri, che non ci stanno a vivere come topi, che non ci stanno a farsi portare via tutto, figli compresi.

“Non è la materia che genera il pensiero ma il pensiero che genera la materia.” – Giordano Bruno

Si fanno soldi, molti soldi, se si pensa nel modo giusto, se si ha la mentalità giusta, che si può avere solo se si conosce e si crede nelle verità che, lo ripeto, sono state nascoste alle masse, per secoli.

Sai niente della distribuzione della ricchezza? Sai perché siamo arrivati a questo punto? Perché quelle verità se le sono tenute all’interno di una piccola cerchia di “amici e parenti”, che nel tempo, nel corso degli anni, sono arrivati a conquistare il mondo, cioè tutti i mercati e tutte le economie di tutta la terra, oltre che a tutte le risorse sul pianeta, uomini compresi. Anno dopo anno e generazione dopo generazione, abbiamo imparato ad accontentarci di sempre meno, nonostante lavorassimo sempre di più. Ci hai fatto caso? Ecco, adesso sai il perché. Perché ti hanno educato a credere in cazzate che non ti portavano da nessuna parte se non alla schiavitù.

Devi sapere quali sono queste verità. Le conosco, vogliamo dirtele, senza chiederti nulla in cambio, perché per quanti soldi potremmo chiedere, non saranno mai abbastanza per potersi salvare. Ci si salva da milionari, non da speculatori.

Se stai pensando che sto cercando di drammatizzare la situazione e se pensi che la realtà sia meno brutta di come l’ho descritta, allora ti consiglio di ripensarci, perché la verità è che quello che hai letto è molto meno grave della realtà. In pratica, l’ho ammorbidita per non causare angoscia e panico, per non rischiare di immobilizzarti.

Te lo ripeto… Non ho intenzione di chiederti un singolo Euro per dirti come fare a salvarti.

Il bicchiere va visto mezzo pieno, bisogna essere ottimisti, perché esiste una soluzione completamente autonoma e legittima, che ti consentirà di ribaltare completamente la situazione, passando da una condizione di schiavitù e di rischio di eliminazione, ad una condizione di libertà e prosperità.

Se sei una persona per bene, molto probabilmente avrai deciso di mettere al mondo delle nuove vite, spinto/a da un sentimento positivo del tipo “voglio il meglio per loro” e molto probabilmente, se sei un vero genitore, avrai fatto di tutto affinché avessero il meglio, da quando sono nati. Cos’è il meglio per loro? Schiavitù e perdita di tutti i diritti, anche di quello all’amore e alla procreazione, controllati in tutto e per tutto, in un mondo popolato da feccia, oppure libertà e capacità di prosperare, contribuendo positivamente alla società, in un mondo in cui gli uomini collaborano e si aiutano?

Se la risposta è la seconda, non trascurare questa lettera e fatti sentire.

Gabriele Cripezzi